Fonderie di Montorso partner del Fondo Italiano di Investimento per la valorizzazione del settore

Solida e in crescita. È questa l’immagine dell’azienda, restituita da un’attenta analisi, che ha indotto il Fondo Italiano d’Investimento S.p.A. SGR ad acquisire il 70% delle quote azionarie di Fonderie di Montorso S.p.A.

L’operazione ha confermato l’organizzazione e non ha comportato mutamenti nella gestione. La famiglia Rossi/Comello è proprietaria del restante 30% delle quote e mantiene la direzione dell’azienda.
Patrizia Comello, presidente e amministratore delegato di Fonderie di Montorso, guarda con soddisfazione a questa trasformazione nell’assetto proprietario, soprattutto perché perfettamente coerente con la filosofia dell’azienda e con il percorso di sviluppo intrapreso già da qualche anno.

“La decisione – spiega la presidente Comello – è nata dall’analisi del mercato e da un’evoluzione naturale dell’azienda, che è sempre più orientata alla crescita. Alla base c’è la profonda convinzione che un’impresa, anche quando è ben condotta, debba poter consolidare le proprie prospettive ed essere autosufficiente a prescindere dagli azionisti”.

 

Il fatto che il Fondo abbia deciso di investire in Fonderie di Montorso è una forte attestazione di fiducia.
“Certamente, soprattutto se consideriamo la natura del Fondo. Costituito su iniziativa del Ministero dell’Economia e delle Finanze e promosso dalla Cassa Depositi e Prestiti, ha l’obiettivo specifico di rafforzare la competitività delle imprese italiane. In particolare il Fondo d’Investimento Italiano – Innovazione e Sviluppo opera a partire da aziende che possano porsi come piattaforme ideali per l’aggregazione, in modo da valorizzare le filiere e le eccellenze dell’industria italiana. Nel nostro settore è in corso un processo di trasformazione che va necessariamente nella direzione dell’aggregazione. Per poter essere incisivi verso l’esterno, per affrontare i costi crescenti richiesti dall’evoluzione tecnologica e gestionale serve il vantaggio di poter contare su una massa critica”.

 

Quali sono i programmi di crescita dell’azienda?
Abbiamo recentemente assorbito un fornitore strategico e l’obiettivo è di consolidare altre realtà nel perimetro societario e di promuovere una progressiva internazionalizzazione che ci consenta di collocarci come uno dei principali player a livello europeo. Il mercato ha avuto una forte impennata nel corso del 2017/18 mentre ora è in attesa. A maggior ragione è fondamentale in questo momento avere la forza per continuare ad investire. Il futuro del nostro settore si gioca su una crescente automazione, sull’ adozione di sistemi gestionali e produttivi avanzati, riassumibili nella formula dell’Industria 4.0. Va inoltre sottolineato che automazione significa più efficacia nei processi, ma non ridimensionamento della forza lavoro. Lo dimostra il fatto che in Fonderie di Montorso, a fronte di notevoli investimenti in automazione, le assunzioni sono in costante crescita. Le risorse umane e la presenza di figure specializzate rappresentano un aspetto imprescindibile in un settore pieno di sfide”.

 

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.
UA-56836682-1