Gestione delle risorse umane: dialogo e innovazione

Una filosofia aziendale che crede fortemente nell’importanza del personale, nella sua valorizzazione e nel suo sviluppo.

“È questo l’approccio che ci caratterizza – spiega Rebecca Rossi, psicologa che in Fonderie di Montorso si occupa delle risorse umane – La convinzione che il personale sia l’elemento fondamentale da cui partire per costruire tutto il resto. Questo nella pratica quotidiana ci porta ad adottare una visione di ampio respiro, aperta ad accogliere tutte le innovazioni che possono aiutare nella gestione aziendale e delle risorse, a guardare ogni questione da nuovi punti di vista”.

Ed è stato proprio con questo intento che, contemporaneamente all’introduzione del sistema gestionale SAP per l’area amministrativa e produttiva, l’azienda dallo scorso gennaio ha scelto di dotarsi del software INAZ, specializzato nella gestione delle risorse umane.

Di cosa si tratta e come funziona questo nuovo strumento?

“Lo potremmo definire un portale del dipendente, un’area riservata in cui ciascuno con un accesso personale può verificare e aggiornare i propri dati, ricevere comunicazioni, scaricare il proprio cedolino. Per agevolare i dipendenti, abbiamo messo a diposizione in azienda dei totem con accesso a INAZ gratuito. Inoltre il link diretto è presente anche sul nostro sito internet”.

Quali sono i benefici attesi?

Innanzitutto una comunicazione fluida, con tutti i vantaggi tipici della digitalizzazione, non ultimo la salvaguardia ambientale grazie all’eliminazione del cartaceo. Non a caso abbiamo scelto di adottare questo sistema anche per la presentazione dei curricula.

Come avvengono ora le candidature in azienda?

Con INAZ abbiamo creato la pagina “Lavora con noi”, accessibile dal nostro sito internet, dove è possibile inserire il proprio curriculum e anche aggiornarlo a distanza di tempo. I vantaggi sono evidenti: una standardizzazione delle informazioni e la creazione di una banca dati a cui attingere non solo nell’immediato. Infine, per completare la candidatura, nella pagina “Lavora con noi” viene richiesto a chi presenta il proprio curriculum di rispondere a un questionario preassuntivo”.

In cosa consiste il questionario?

Si tratta di un questionario creato grazie ad un software davvero utilissimo, già impiegato in diversi settori lavorativi e sviluppato in ambito accademico e scientifico. Esso si basa su una delle teorie della personalità più conosciute a livello internazionale, quella dei cinque fattori.

Com’è stato sviluppato?

Lo psicologo Giuseppe Sartori, ricercatore all’Università di Padova, e Demetrio Macheda, esperto di risorse umane, hanno fatto in modo di collegare le caratteristiche personali ai ruoli professionali. Le domande sono tali da risultare non falsificabili, il che rende il test assolutamente attendibile, oltre che interessante perché permette di valutare le persone secondo una prospettiva non esclusivamente professionale.

Avete intenzione di proporlo anche ai dipendenti?

Certo, riteniamo che possa essere utile per promozioni, programmazione della formazione, ristrutturazioni aziendali. Anche gli strumenti tecnologici, come questo software, possono contribuire, forse paradossalmente, ad una sempre maggior attenzione alle persone. E poi – non dimentichiamo – non escludono affatto il dialogo, che per noi è, rimane e rimarrà sempre imprescindibile.

No Comment

You can post first response comment.

Leave A Comment

Please enter your name. Please enter an valid email address. Please enter a message.
UA-56836682-1